Ascoltare brani di chiaro stampo post, noise e avant-rock rivisitati in uno stile prettamente acustico non è cosa di tutti i giorni, e Amaury Cambuzat riesce nell’ardua impresa di dare alle sue canzoni una nuova linfa vitale, dove i testi, pregni di significato, ne fanno un novello e atipico chansonnier dei giorni nostri.

In questo spettacolo, del tutto nuovo, Cambuzat propone un set con brani completamente riarrangiati in versione acustica che hanno segnato la storia degli Ulan Bator.
Per questo giro di concerti ci sarà una nuova scaletta che includerà anche brani dei due ultimi lavori: Abracadabra (2016) e Stereolith (2017)

Una chitarra tesse trame e colora melodie che si fondono in un’alchimia perfetta con la voce, e solo a tratti, pacati tocchi di stomp-box a dare un tocco in più al sound.

A seguire un esperimento inedito: il rock d'avanguardia incontra la techno. Jam session con il duo elettronico Trabant (Luca Vicinelli e Fabrizio Disort Cavallo)
Dai faUSt alla musica elettronica alla cassa dritta.
Sabato 27 al cafè des Arts. A Berlino